Tra smartworking e nuovi progetti: Naval Interior post Covid

21 Maggio 2020

Speranza e fiducia anche nei laboratori Naval Interior

Il settore crocieristico è in grande fermento: i timori legati alla pandemia da coronavirus hanno bloccato le flotte e fatto temere il peggio per il futuro stesso del mercato. Ma l’intera industria navale non si può fermare, gli orizzonti temporali sono così ampi che la nostra prospettiva è sempre il futuro. E il futuro è fatto di speranza e fiducia. La stessa speranza e la stessa fiducia che ci hanno accompagnato in questi mesi difficili per tutti.

 

In smartworking per grandi progetti

Naval Interior non si è mai fermata. Abbiamo sospeso momentaneamente, nel periodo del lockdown, i nostri stabilimenti produttivi ma abbiamo sempre continuato in modalità smartworking a seguire i nostri grandi progetti. E oggi siamo di nuovo tutti ai nostri posti di comando. Nei laboratori e nelle officine dove realizziamo gli arredi per le più grandi e prestigiose navi da crociera sono tornati gli operai e i tecnici con tutte le misure di sicurezza previste dalla legge e con l’entusiasmo che da sempre contraddistingue la nostra grande famiglia. Aver ampliato gli spazi in vista di un incremento della produzione ci ha permesso di riorganizzare le postazioni con spazi comodi e adeguati alle nuove esigenze sanitarie.

 

Le norme di sicurezza anti Covid

Negli uffici, i progettisti e il personale amministrativo sono tornati all’attività consueta, tra le barriere in plexiglas e i necessari accorgimenti di igienizzazione e distanziamento sociale. Piccoli ma necessari adeguamenti che non scalfiscono il nostro desiderio di procedere insieme di gran carriera verso i nostri obiettivi, pur con i rallentamenti che tutto il processo di lenta ripresa richiedono anche nel nostro settore.

 

Adesso siamo tutti concentrati sulla prossima commessa che ci vede in prima linea, in qualità di contractors, nella realizzazione di vari progetti di prossima consegna, come le aree crew di  Hull 6273 Costa Firenze, in allestimento presso il cantiere di Marghera, la Teach area, la timoneria nell’over deck, le cabine di capitano e staff nell’upper deck e la crew area e pantry dello Yacht 137 Voice, in allestimento presso il cantiere di Ancona CRN e soprattutto l’avveniristica Spa Area di Hull 6275 Enchanted Princess di Pricess Cuises, al cantiere di Monfalcone, uno dei fiori all’occhiello di questa futura meraviglia galleggiante, un tipo di produzione che è il nostro vanto e rappresenta la nostra specializzazione. È proprio creando centri benessere per grandi navi da crociera che la nostra storia è decollata e si è rapidamente evoluta fino a portarci nel fulcro dell’industria navale. Qui mettiamo a disposizione il nostro cuore artigiano, la profonda conoscenza dei materiali e l’innata passione per la ricerca e la sperimentazione. Perché questo è il nostro mondo, il nostro futuro, la nostra rotta.